Meat.it | Riduzione consumo salumi: la sostenibilità di filiera per affrontare il mercato

DOVE: Solo streaming- Accesso riservato.
QUANDO: 4 Dicembre 2020 | 10:00
ORGANIZZAZIONE: Cremonafiere e AITA Associazione Italiana Tecnologi Alimentari

La partecipzione é gratuita, previa iscrizione, clicca qui

Il contrasto alla progressiva riduzione del consumo dei salumi pone una domanda di base all’intera filiera suinicola italiana: come devono essere i salumi del benessere capaci di adattarsi al mercato odierno?

Le attuali soluzioni (selezione genetica, ingredienti salutari) per il mercato dei salumi salutistici sono molto impegnative: i prodotti infatti oggi devono essere buoni e far bene e, possibilmente, rispettare l’ambiente con la loro sostenibilità.

La riduzione dei fatturati delle imprese suinicole e di quelle legate alla trasformazione dei salumi è il risultato di una narrazione negativa trasmessa al consumatore. La comunicazione del settore deve ora recuperare trasmettendo l’impegno di tutte le componenti della filiera ad intervenire su aspetti come nutrizione, impatto ambientale, economia circolare applicata agli allevamenti e all’industria, sicurezza alimentare, benessere animale e la lotta allo spreco del cibo. Al convegno saranno presentate le soluzioni attuali adottate per rispondere alla richiesta di qualità e benessere animale da parte del consumatore.

  • Come è cambiato il mercato dei salumi in un contesto salutistico
    Claudio Truzzi, Responsabile Qualità, Metro Italia
  • L’indicazione dell’origine obbligatoria sui derivati della carne
    Afro Ambanelli, Avvocato in Parma
  • Le più attuali criticità in tema d’igiene, contaminazione e qualità dei salumi
    Giuseppe Comi, Università degli Studi di Udine
  • L’informazione al pubblico dei controlli ufficiali (Reg. (UE) 2017/625)
    Gaetano Liuzzo, ASL Modena
  • Quali le più comuni e attuali frodi nel settore delle preparazioni e dei prodotti a base carne
    Lucia De Castelli, Ist.Zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta
  • Sanificazione mediante l’impiego di ozono in veterinaria e nell’industria delle carni
    Marianno Franzini, Presidente Società Int. Ossigeno Ozono Terapia