CREMONAFIERE PRESENTA L’EDIZIONE SPECIALE DI FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI

Causa Covid 19 l’evento si riorganizza per l’edizione 2020 dal 3 al 5 dicembre in versione digitale

Cremona, 3 novembre- «Se da un lato la pandemia in corso ha fortemente penalizzato il settore fieristico, dall’altro rimane la voglia e si moltiplica l’impegno a rimanere al fianco degli allevatori, modificando l’evento in una special edition digitale, ma mantenendo immutato l’obiettivo di fornire una vetrina unica  per il modello produttivo italiano». Così il Presidente di CremonaFiere Roberto Biloni spiega la necessità si trasformare in un’edizione digitale le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona 2020.

Per far fronte alle esigenze di sicurezza sanitaria, semplificazione logistica, ottimizzazione e visibilità delle aziende, e per ospitare anche quest’anno in una situazione particolarmente difficile una mostra zootecnica d’eccellenza, le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona si riorganizzano. Dal 3 al 5 dicembre i visitatori virtuali, italiani ed esteri, potranno usufruire della rassegna partecipando agli streaming che saranno indicati sul sito http://www.fierezootecnichecr.it tramite dei link di collegamento agli eventi di interesse. La rassegna si svolgerà  in modalità online e proporrà un ampio e articolato programma convegnistico e l’esposizione dei migliori capi di bestiame.

«Saranno le Fiere ad andare dagli allevatori – spiega il Direttore di CremonaFiere Massimo De Bellis per mostrare al mondo intero, entrando negli allevamenti italiani , sostenibili, innovativi e tecnologicamente all’avanguardia, quanto questo settore sia fondamentale per il nostro Paese. Nel momento in cui tutto era fermo gli allevatori, in silenzio e laboriosamente, continuavano a lavorare dando speranza alla crescita dell’Italia. Per queste ragioni intendiamo, seppure tra le tante difficoltà di quest’anno, continuare a sostenere e dare voce agli allevatori, stando sempre al loro fianco».

Nonostante tutti i problemi e le incertezze creati dalla pandemia anche quest’anno Cremona sarà la capitale italiana della zootecnia con le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona che rappresentano l’unico appuntamento fieristico internazionale specializzato in Italia sulla zootecnia ad alta redditività e lo strumento più efficace per fare network con i protagonisti del settore agroalimentare.

«L’Italia è al primo posto in Europa per il livello del valore aggiunto agricolo– conclude Roberto Bilonie Cremona è al centro del sistema agro-zootecnico lombardo, che nel 2019 ha registrato significativi aumenti nell’export lattiero caseario (6%) e nella filiera suinicola (4,8%) . Il sostegno di CremonaFiere a questi primati tramite l’evento di riferimento annuale è uno dei fattori che hanno consentito di essere riconosciuta “ambasciatore” del Made in Italy nel mondo dal Ministero dello Sviluppo Economico».

Quest’anno più che mai, alla luce del delicato momento che il sistema produttivo sta vivendo a seguito dell’emergenza sanitaria da covid-19, tutti gli attori della filiera hanno bisogno di un’esperienza condivisa per delineare una visione d’insieme sul futuro del settore. Le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona detengono la leadership italiana e sono uno dei 3 più importanti eventi mondiali sulla zootecnia. Essere presenti a CremonaFiere significa entrare nel cuore della zootecnia internazionale, anche nella versione digitale di quest’anno.

Per il programma completo http://www.fierezootecnichecr.it/eventi-2020/