Ottime le performance del Grana Padano Dop: nel primo semestre dell’anno export a +3,13%

Tiene l’export del Grana Padano Dop nel primo semestre di quest’anno.

Lo rende noto il Consorzio di tutela. A giugno 2020 infatti, questa eccellenza dei prodotti lattieri-caseari ha fatto registrare un incremento del 4% rispetto allo stesso mese di un anno fa, invertendo positivamente la tendenza registrata ad aprile e maggio, quando la pandemia da coronavirus era all’apice della sua virulenza. Il primo semestre  2020 si chiude quindi con un incremento export del 3,13% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Più nel dettaglio, va segnalato che il Canada ha messo a segno un rimbalzo di oltre il 53% riuscendo in questo modo a recuperare totalmente le perdite. In Svizzera le vendite sono aumentate del 10,5%, mentre Belgio e Olanda hanno incassato un +10%. In crescita del 7,3% le vendite in Austria, a cui si accoda il Regno Unito con un +6,4% e la Francia con un +3,4%. La Germania mantiene la sua leadership di prima piazza di sbocco del Grana Padano Dop oltre confine confermandolo con un incremento del 3,8%, pari a oltre un quarto dell’export totale. Diverso il discorso per gli Usa e il Giappone, che a giugno 2020 hanno dovuto invece registrare una contrazione del 10%