Fiere Zootecniche, il futuro è già qui

Agricoltura digitale e zootecnia di precisione: l’edizione 2019 delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona sarà ancora più concentrata sui temi più attuali ed innovativi del settore stimolando l’interesse dell’intera community di operatori grazie alla collaborazione con alcune delle realtà più importanti e prestigiose nell’ambito della ricerca e dello sviluppo.

Il futuro è smart

Nuove occasioni di formazione professionale e di business si possono costruire solo tramite conoscenze aggiornate e di alto livello dedicate in modo mirato a operatori del settore e ad aziende. Come l’agricoltura digitale può garantire una miglioramento consistente della qualità del prodotto e del rapporto costi-benefici, anche la zootecnia di precisione non è solo una buona pratica a cui tendere ma una realtà concreta con ricadute positive sul benessere dell’animale, sull’organizzazione aziendale e quindi sul ritorno economico. Gli ambiti di utilizzo sono numerosi e tutti da sperimentare. Per questo CremonaFiere ha pensato a un ricco programma di incontri dedicati alle tecnologie applicate al settore agro-zootecnico e alle migliori soluzioni digitali disponibili

Agricoltura digitale, un’anteprima

24 Ottobre, ore 14:30 | Workshop – Gestione dei foraggi: i vantaggi delle nuove tecnologie. In questa occasione verranno approfondite le diverse opportunità che la tecnologia propone per una gestione efficiente dei foraggi ottimizzando i tempi necessari ad una raccolto di qualità anche nel rapporto tra allevatore e contoterzista. L’evento sarà dedicato alla presentazione e discussione dei dati raccolti sul monitoraggio degli insilati nel corso degli eventi dimostrativi del progetto stesso.

Dove: Sala Amati

Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

25 Ottobre, ore 14:00 | Workshop – Risparmiare e ridurre le emissioni nella gestione dei liquami: tecniche a confronto. Si possono ridurre i costi della gestione dei liquami e al tempo stesso limitare le emissioni in aria? Il workshop vuole essere un momento di discussione e di approfondimento della tematica alla luce di prove pratiche in pieno campo.

Dove: Sala Amati

Organizzazione: Università di Milano – Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali

25 Ottobre, ore 16:30 | Workshop – Insilati e qualità del latte. Produzione, stoccaggio e somministrazione degli insilati possono rappresentare momenti di contaminazione (muffe e lieviti) in grado di incidere in modo significativo sul benessere dell’animale e quindi sulla qualità del prodotto. In questa occasione verranno illustrate tecnologie e buone pratiche per ridurre i rischi.

Dove: Milk Village

Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

Zootecnia di precisione, un’anteprima

23 Ottobre, ore 14:00 | Workshop – Sistemi di mungitura: il potenziale informativo delle tecnologie digitali. La gestione della mandria attraverso soluzioni tecnologiche innovative consente ora di avere dati preziosi sempre più utilizzati dall’allevatore, veterinario e alimentarista per una lettura integrata e un piano di gestione costantemente ottimizzato ed aggiornato. Saranno presentate relazioni tecniche sugli impianti di mungitura e sulle tecnologie di zootecnia di precisione associate, con le testimonianze da parte di alcuni allevatori.

Dove: Milk Village
Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

24 Ottobre, ore 14:00 | Workshop – Quale caseina? Una scelta per l’allevatore. Genetica, salute e alimentazione giocano un ruolo fondamentale nella definizione della tipologia di latte atteso e nei confronti dell’utilizzo finale una volta conferito. La decisione, consapevole ed informata, dell’allevatore assume quindi un ruolo determinante per la redditività aziendale. Nell’ambito del workshop, oltre ad un intervento introduttivo sulle caratteristiche delle proteine del latte, ed uno conclusivo sul loro significato nutrizionale, l’attenzione verrà focalizzata sulle due varianti genetiche (κ-caseina B e beta-caseina A2) che maggiormente sembrano influire sulle caratteristiche tecnologiche e nutrizionali del latte.

Dove: Milk Village
Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

25 Ottobre, ore 9:45 | Workshop – Quando il sistema allevamento è tutto “di precisione”. Sviluppare strumenti di gestione volti a monitorare in tempo reale il benessere degli animali, la loro salute e le loro produzioni è lo scopo della zootecnia di precisione (PLF) e l’interesse per la PLF è in crescita in Europa e in tutto il mondomondo poiché gli allevatori devono confrontarsi con una realtà aziendale completamente diversa dal passato, sia per il numero dei capi allevati, che per il ruolo, sempre più imprenditoriale, che devono assumere.

Dove: Milk Village
Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

25 Ottobre, ore 11:00 | Workshop – Salute e fertilità nella bovina: strumenti per ottimizzare le prestazioni riproduttive. Lo studio di salute e fertilità della bovina da latte è sempre più orientato ad un approccio multidisciplinare in grado di gestire le interazioni complesse di cui si compone la produttività dell’animale: oltre all’aspetto sanitario, crescente importanza stanno ottenendo anche altri aspetti connessi alla gestione aziendale.

Dove: Sala Amati
Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

25 Ottobre, ore 14:00 | Workshop – Risparmiare e ridurre le emissioni nella gestione dei liquami: tecniche a confronto. Si possono ridurre i costi della gestione dei liquami e al tempo stesso limitare le emissioni in aria? Il workshop vuole essere un momento di discussione e di approfondimento della tematica alla luce di prove pratiche in pieno campo.

Dove: Sala Amati
Organizzazione: Università di Milano – Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali

25 Ottobre, ore 16:30 | Workshop – Gestione dei foraggi: i vantaggi delle nuove tecnologie. In questa occasione verranno approfondite le diverse opportunità che la tecnologia propone per una gestione efficiente dei foraggi ottimizzando i tempi necessari ad una raccolto di qualità anche nel rapporto tra allevatore e contoterzista. L’evento sarà dedicato alla presentazione e discussione dei dati raccolti sul monitoraggio degli insilati nel corso degli eventi dimostrativi del progetto stesso.

Dove: Milk Village
Organizzazione: CREA in collaborazione con CremonaFiere

26 Ottobre, pre 10:00 | Workshop – LaStaBen: una buona struttura di stabulazione aumenta la produzione di latte. Uno dei fattori produttivi nella stalla di bovini da latte è rappresentato dalla struttura di stabulazione e le sue attrezzature (cuccette, abbeveratoi, sistema di raffrescamento). L’incontro vuole essere un momento di discussione di questi aspetti, legati al benessere delle bovine, e dei risultati ottenuti in alcune stalle lombarde.

Dove: Milk Village
Organizzazione: Università di Milano – Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali

26 Ottobre, ore 10:00 | Stati Generali del Latte | Innovazione e mercato: quale futuro per la filiera latte. Si tratta di un appuntamento simbolo della manifestazione in occasione del quale i principali player della filiera latte si confrontano sui temi di maggior urgenza del settore durante una tavola rotonda: a partire dalla presentazione di dati di settore verranno affrontati rischi ed opportunità per la difesa e lo sviluppo dei prodotti di qualità italiani, dalla stalla al consumo.

Dove: Sala Stradivari
Organizzazione: CremonaFiere