Il programma di giovedì 25 ottobre

Convegno

Uomo ed animali – un’unica salute

La sfida di AISA per l’utilizzo responsabile del farmaco veterinario

Ore 9.30 – Sala Guarneri del Gesù

Si parla spesso di farmaci e se ne parla oltremodo quando si trattano argomenti come l’antibiotico resistenza. Ma cosa vuole dire “uso responsabile del farmaco”? Perché la relazione uomo/animale entra in gioco anche in questo ambito? Non si sta parlando di quanto sia importante nella nostra vita la loro compagnia. In questo caso ci interessa la salute ed il benessere dell’animale che alleviamo per produrre carne, latte o uova. Cosa significa avere a cuore la loro salute? Quale è l’implicazione per la salute dell’uomo nell’allevare un animale sano?

Sicuramente non è più tollerabile, come non lo è mai stato, un uso sconsiderato del farmaco in ambito veterinario. Oggi diventa fondamentale attuare tutti i mezzi di prevenzione possibili che portino ad un uso responsabile dell’antibiotico. Alla salute dell’uomo fa bene un animale sano e quindi curato quando ne ha bisogno. Ricordiamoci che la scoperta degli antibiotici così come degli antiparassitari ha permesso di migliorare la salute degli animali di allevamento, rendendo accessibili le proteine animali (nobili) a tutte le classi sociali. Oggigiorno è imprescindibile ridurre gli interventi terapeutici allo stretto necessario ed è questo l’impegno delle aziende che si occupano di salute animale, in termini di ricerca in alternative ma anche di formazione ed informazione

Intervengono:

  • On. Giulia Grillo Ministro della Salute – in attesa di conferma

  • Dott. Nicola Bertinelli Presidente Consorzio Parmigiano Reggiano

  • Dott.ssa Franca Braga Altroconsumo

  • Dott. Daniele Gallo Presidente Sivar

  • Dott. Antonio Vitali Direzione Generale Sanità Unità Organizzativa Veterinaria

  • Dott.ssa Arianna Bolla Presidente AISA, Associazione nazionale imprese salute animale

Modera: Donatello Sandroni

Organizzazione: AISA Associazione nazionale imprese salute animale

Stati Generali della Suinicoltura

Nutrizione, qualità e mercato

I suinicoltori italiani a difesa del futuro delle DOP

Ore 10.00, Area Forum

Un appuntamento dedicato a tutta la filiera suinicola italiana. Un momento di confronto tra tutti i protagonisti del settore: allevatori, mangimisti, trasformatori, distributori e consumatori per fare il punto sul mercato e le strategie per affrontare una concorrenza estera sempre più agguerrita.

Programma

Saluti iniziali

Introduzione al tema

Gabriele Canali, Presidente CREFIS Centro ricerche sulle Filiere Suinicole

Tavola rotonda

Partecipano:

  • Daniela Bandera, Esperta di marketing , Nomesis

  • Enrico Cerri, Presidente Pro Sus Sca

  • Lorenzo Fontanesi. Presidente Unapros

  • Davide Calderone, Direttore ASSICA, Associazione industriali delle Carni e dei Salumi

  • Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, Regione Lombardia

  • Cesare Soldi, Presidente AMI Associazione Maiscoltori Italiani

Organizzazione: CremonaFiere

Milk.it

Quarto convegno nazionale sul mondo del latte

Ore 10.00, Milk Village

Si tratta di un convegno tecnico per operatori per affrontare secondo una logica multidisciplinare l’attuale stato dell’arte del comparto lattiero-caseario; la nuova disciplina legislativa legata alla dichiarazione dell’origine, i nuovi indicatori di qualità.

I maggiori esperti della comunità scientifica e produttiva di riferimento si danno appuntamento per portare il loro contributo alla luce dei più attuali aggiornamenti su temi come la determinazione della tracciabilità mediante nuove soluzioni.

Interventi

  • Evoluzione e prospettive di un mercato del latte e derivati in profondo cambiamento,

Daniele Rama, Università Cattolica del Sacro Cuore, PC

  • Benessere animale nelle bovine da latte: evidenze sulla qualità del prodotto,

Giampaolo Zanirato, Granarolo

  • Case study: colture di bio-protezione BioSafe® in sostituzione del lisozima in formaggio a pasta dura, Angiolella Lombardi, Startogen, Brindisi

  • Possibilità d’innovazione e salvaguardia tradizione per i prodotti caseari nazionali come scelta di valorizzazione,

Erasmo Neviani,Università di Parma

  • La surgelazione di formaggi freschi a pasta filata per favorire la diffusione del Made in Italy nei mercati lontani,

Germano Mucchetti e Marcello Alinovi, Università di Parma

  • Soluzioni produttive alternative in un mercato in crisi: l’evoluzione dei mini-caseifici,

Domenico Ferrari, FD Store e Accademia Italiana del latte , Modena

  • Il latte Nobile: possibilità di produzione di un latte di elevata qualità. Vantaggi, profitti e difficoltà

Roberto Rubino, Ass.Latte Nobile Italiano

  • Formaggi, gelati e altri derivati da latte Nobile,

Mario Donadel, Cà Donadel, TV

  • Attività di formazione lattiero casearia: opportunità e criticità

Guido Tallone, Agenform, CN

Organizzazione: AITA Associazione Italiana Tecnologi alimentari e CremonaFiere

Tavola Rotonda

Agrinnovation e il future della filiera alimentare

Nuove opportunità per la produzione di qualità

Evento Ufficiale di Cremona Agrinnovation Summit

Ore 10.00 – Sala Monteverdi

L’innovazione e lo sviluppo di prodotto sono un aspetto imprescindibile anche dell’attività delle piccole medie imprese, un elemento di competitività strategico. Si tratta di un fattore sempre più presente nel comparto agroalimentare dove la produzione di qualità e la sostenibilità economica e ambientale passano attraverso un’innovazione attenta a proporre soluzioni concrete in termini di efficienza. tracciabilità e valorizzazione delle identità contribuendo in modo determinante allo sviluppo del modello produttivo italiano. Ne discutono alcuni rappresentati delle Istituzioni Europee e nazionali insieme a i principali player delle filiere agroalimentari.

Programma

  • Introduzione agli scenari

    • Stefano Ottolini. Direttore InnexHub

  • Esperienze internazionali

    • Martin Scholten, General Director of the Wageningen UR Animal Sciences Group

Challenges for innovations with new economic perspectives for the Dairy sector in the next decade

    • Karina Pierce, Associate Professor of Dairy Production – School of Agriculture and Food Science University College Dublin

Development of a Profitable High-Output Grass-Based Spring Milk

Segue tavola Rotonda

Andrea Galli, CREA

Adelfo Magnavacchi, CRPA

Organizzazione: CremonaFiere

Workshop

Il dosatore volumetrico proporzionale per vincere l’antibiotico resistenza. Precisione, accuratezza e affidabilità di un prodotto Made in Italy

Ore 10.00, Bio Village

Organizzazione: FIAP spa

Workshop

Benessere animale, bio, foot print, filiere tracciate: la direzione obbligata della zootecnia tra Pac e mercato”.

Ore 10.00, Cittadella della Cooperazione, Stand D01

L’unica strada: l’agroalimentare italiano deve orientarsi alla distintività, alla qualità e alle filiere tracciate e organizzate. Il mercato ci dà ragione. Infatti, se è vero che nelle economie sviluppate, oggi, gli alimenti sono in eccesso, contestualmente la nuova economia attribuisce ai prodotti alimentari sempre meno un valore d’uso e sempre più un valore emozionale. In questo senso, il made in Italy ha una grande forza e consente il passaggio dei nostri prodotti agricoli e alimentari da commodity a speciality. Il 72% degli italiani vuole sapere tutto ciò che è contenuto nel cibo; il 71% apprezza le aziende trasparenti su origini e modalità di produzione, allevamento e coltivazione dei prodotti (Fonte: Nielsen, 2017)

Interviene: PROF. ANGELO FRASCARELLI, Università di Perugia

Organizzazione: FILBIO.IT

Eventi Ozolea

Stand Ozolea n°173 Padiglione 2

10:00 – 17.00

10.00 – 11.00 – Presentazione modello Ozolea – Presentazione modello Ozolea OZOLEA-MAST OZOLEA-METR

11.00 – 12.00 – SSafeMILK – LatteSicuro: VERSO UN ALLEVAMENTO SENZA FARMACI Esperienze di allevatori Ozolea – ANTIBIOTIC FREE LATTAZIONE E ASCIUTTA: UNA SCELTA SOSTENIBILE, SICURA E REDDITIZIA – LA STALLA PILOTA di CASEIFICIO

12.00 – 13.00 – INCONTRI SCIENTIFICI – REGOLATORIO OZOLEA: NORMATIVA DEL MEDICINALE VETERINARIO E USO ENDOMAMMARIO DI PRODOTTI NON MEDICINALI

14.00 – 15.00 – Presentazione modello Ozolea – Presentazione modello Ozolea OZOLEA-MAST OZOLEA-METR

15.00 – 16.00 – SSafeMILK – LatteSicuro: VERSO UN ALLEVAMENTO SENZA FARMACI Esperienze di allevatori Ozolea – ASCIUTTA SENZA ANTIBIOTICO

16.00 – 17.00 – SSafeMILK – LatteSicuro: VERSO UN ALLEVAMENTO SENZA FARMACI Esperienze di allevatori Ozolea – IMPATTO AMBIENTALE: CARBON FOOTPRINT E CO2 RISPARMIATA

Organizzazione: Ozolea

Presentazione Erpice Mainardi Mod. LKI 500

ore 10.00 – Area Techno Village, Padiglione 3

Organizzazione: MAINARDI S.r.l.

Workshop

Bio.manager e piattaforma web: finalizzati a sviluppare un sistema gestionale a supporto dello sviluppo della filiera biologica e no ogm

Ore 10.30, Cittadella della Cooperazione, Stand D01

Il progetto, supportato dal PSR SOTTOMISURA 16.2 – “Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie”. OPERAZIONE 16.2.01 – “Progetti pilota e sviluppo di innovazione” con capofila CIS – CONSORZIO INTERCOOPERATIVO SERVIZI- SOCIETÀ CONSORTILE COOPERATIVA, intende permettere un migliore, più efficiente ed efficace funzionamento della filiera biologica. Il progetto prevede lo sviluppo di un gestionale e un portale innovativo che integri le informazioni, i dati tecnico-produttivi dei vari soggetti che producono o vorrebbero produrre prodotti biologici. Tra gli obiettivi del progetto BIO.MANAFGER vi è la volontà di associare ai prodotti delle aziende, sia agricoli che agroalimentari, un portale che fornisca le informazioni necessari a prendere decisioni per convertire la propria azienda a fare biologico ma ad essere anche attenta a quello che i consumatori desiderano. Verrà presentato uno strumento di valutazione attraverso una serie di attributi standardizzati in grado di descriverne le performances agricole aziendali attraverso dei tachimetri digitali, con riferimento a: impatto ambientale; consumi di acqua; benessere degli animali; agricoltura di precisione e conversione a Biologico.

Interviene: LUCA FONTANINI (Dott. Agronomo – Formatore Business School24 del Il sole 24 ore)

Organizzazione: CIS

Seminario

Dall’azienda all’etichetta del prodotto

Ore 10.45, Sala Amati

Il seminario metterà in luce le difficoltà evidenziate dai consumatori nel leggere le etichette dei prodotti lattiero caseari, quindi si entrerà nel merito a cosa c’è sulle etichette sia come ingredientistica, sia come valori nutrizionali, fornendo semplici spiegazioni a base chimica e dando le diverse motivazioni dell’ingredientistica citata, anche in base alle leggi vigenti. Quindi si valorizzerà, da un punto di vista dietetico, il latte e i suoi derivati.

Programma

  • Introduzione alle tematiche, Giovanna Contarini, CREA Centro di Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • Strumenti per una chiara lettura dell’etichetta dei prodotti lattiero-caseari , Giovanna Contarini e Milena Povolo, CREA Centro di Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • La filiera in etichetta: quali possibilità ?, Paola Parziale, Assolatte, Roma

  • L’etichetta nutrizionale: un aiuto per l’alimentazione equilibrata, Paolo Simonetti, Università degli Studi di Milano

  • La parola ai produttori ed ai consumatori (interventi dal pubblico anche sulla base di esempi tipo di etichette, proposte dai relatori)

Organizzazione: CREA Zootecnia Acquacoltura, Lodi in collaborazione con CremonaFiere

Seminario

Smart & green milk: come migliorare la sostenibilità della produzione latte

Ore 11.00, Cittadella della Cooperazione, Stand D01

Un progetto di CARB e COMAZOO, con il supporto scientifico di CRPA S.p.A., per la zootecnia da latte eco- friendly che, grazie alla Misura 16 del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 della Regione Lombardia, intende promuovere il concetto di zootecnica sostenibile, cioè una produzione efficiente e sicura, svolta in modo da proteggere e migliorare l’ambiente naturale, le condizioni sociali ed economiche degli agricoltori e dei loro dipendenti, rispettosa della salute e del benessere animale. Questi buoni propositi saranno concretizzati da attività volte ad “incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare”, concretizzando gli elementi per la Dichiarazione Ambientale di Prodotto, meglio nota come EPD (Environmental Product Declaration), riferita alla fase di produzione primaria del latte vaccino.

Interviene: TERESA PACCHIOLI (Ricercatrice CRPA)

Esperienze di valorizzazione prodotto:

Settore LATTE:

-Coop. Agrilatte con l’azienda agricola BERTOLETTI IGINO (Allevamento vacche da latte con alimentazione a

secco per produzione Grana Padano senza Lisozima)

  • Granarolo con Gianluca Ferrari (Vice Presidente)

  • Associazione AOP LATTE ITALIA con Marco Ottolini (Direttore)

Settore CARNE SUINA:

Cooperativa FCS-Filiera Cooperativa Suinicoltori con l’azienda Brasile – Quirino Stori.

Settore CARNE BOVINA:

Cooperativa Scaligera con Paolo Tovo (Allevatore e amministratore)

Organizzazione: CARB-COMAZOO

Workshop Agribertocchi | kuhn, Jcb, John Deere – Kramer, Joskin Trailer

Ore 11.00 – Area Techno Village – Padiglione 3

Organizzazione: Agribertocchi srl

Workshop

Esperienze di conversione al biologico di allevamenti di bovini da latte

Ore 11.15, Bio Village

La domanda di prodotto biologico è in grande espansione e tutti gli studi di mercato evidenziano come latte, latticini, yogurt e formaggi siano tra gli alimenti più richiesti dai consumatori, che dal biologico vogliono qualità ed attenzione all’ambiente. Questa opportunità, insieme alla grande insoddisfazione dei prezzi pagati dal mercato convenzionale, sta attraendo molti allevatori verso il biologico. Un’opportunità interessante ma che necessita di informazione e accompagnamento per affrontare correttamente la delicata fase di conversione.

Interventi:

  • Esperienze di conversione. Rese, alimentazione e trasformazione del prodotto: cosa sapere.

Dario Olivero e Renata Lovati, Cascina Isola Maria

  • Esperienze di conversione per chi rifornisce una grande industria come Granarolo

Gianluca Ferrari, Soc. coop. Granlatte

  • Continua il boom del mercato e le aziende fanno reddito: il caso del latte e dei trasformati

Alba Pietromarchi, Firab

Organizzazione: AIAB Associazione italiana per l’agricoltura biologica e FIRAB Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica

Riunione CUN suini

Ore 12.00, riunione riservata

La presenza delle Commissioni Uniche Nazionali che definiscono le tendenze di mercato e i prezzi testimonia la centralità di Cremona anche per il settore suinicolo. Un ulteriore importante appuntamento che richiamerà in Fiera tutti i protagonisti di uno dei settori trainanti dell’agroalimentare nazionale.

Workshop

La conversione degli impianti a biogas agricoli

Ore 12.30, Bioenergy Village

Le prospettive degli impianti di biogas nel medio periodo saranno al centro dell’incontro dove si tratterà anche della scadenza dell’attuale sistema di incentivazione e della necessità di competere sul mercato con l’utilizzo di tutti i punti di forza delle tecnologie di conversione, per migliorare la sostenibilità economica delle energie rinnovabili nel loro complesso. Presentate alcune soluzioni e pratiche più innovative utili al miglioramento competitivo della filiera biogas/biometano.

Organizzazione: CremonaFiere e Agroenergie

Seminario

Il ruolo dell’alimentazione di precisione (o precision feeding) nel quadro della gestione aziendale

Ore 14.00, Sala Amati

Il seminario è rivolto principalmente agli allevatori, nell’ambito delle iniziative informative per il progetto PSR DIM4ZOO. Si illustreranno i principi e i vantaggi che sottostanno alla gestione di precisione degli alimenti per la bovina da latte e i vantaggi di una informatizzazione della gestione dei dati relativi.

Programma

  • Introduzione ai lavori, Andrea Galli, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • La variabilità degli alimenti e l’importanza di una correzione in tempo reale, Fabio Abeni, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • L’utilità di un sistema di report dalla preparazione dell’alimento ai rilievi sulla produzione, Luciano Migliorati, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • Considerazioni economiche per una efficiente valorizzazione delle tecniche di precision feeding, Felicetta Carillo, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • Discussione e chiusura dei lavori

Organizzazione: CREA Zootecnia Acquacoltura, Lodi in collaborazione con Cremonafiere

Seminario

Droni, il futuro che scende in campo.

Ore 14.00, Cittadella della Cooperazione, Stand D01

Un’ introduzione al mondo degli Aeromobili a pilotaggio remoto: dalle tipologie di mezzo a disposizione per la propria professione o passione, passando per le normative in materia di volo e sicurezza, per arrivare ad una descrizione dei campi di applicazioni presenti e future.

Interventi: PAOLO FOGLIETTI (Conast – Amministratore delegato), FLAVIO ANGOLI (Zenith Aerial Solution – Pilota istruttore)

Organizzazione: CONAST

Workshop

La Smart Farm Technology controlla il comportamento delle vacche

Ore 14.15, Milk Village

Organizzazione: M.D.M (Albignano)

Convegno

Aspetti di attualità nel settore caseario – Esperienze del CREA-ZA di Lodi

Ore 14.30, Sala Guarneri del Gesù

Obiettivo dell’evento è lo sviluppo di alcune tematiche di attualità di particolare interesse per il consumatore e l’industria, con specifico riferimento ad aspetti qualitativi, nutrizionali e ad innovazioni di prodotto nel settore lattiero-caseario. Verrà dato particolare rilievo all’attività condotta dal Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura del CREA di Lodi.

Programma

  • Introduzione ai lavori, Giovanna Contarini, Giorgio Giraffa, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi
  • Shelf-life del latte e dei latticini freschi: stato attuale e prospettive future, Vittorio Zambrini, Granarolo SpA
  • Zuccheri nei prodotti lattiero-caseari: focus sul lattosio, Lucia Monti, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi
  • Sviluppo di nuovi prodotti: formaggio a pasta dura iposodico, Flavio Tidone, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi
  • Alternative vegetali a latte e formaggi: pro e contro, Ivano De Noni, DEFENS, Università degli Studi, Milano
  • Discussione e chiusura dei lavori

Organizzazione: CREA Zootecnia Acquacoltura, Lodi in collaborazione con CremonaFiere

Convegno

La nuova efficienza nutrizionale vista da una diversa prospettiva

Ore 14.30, Sala Stradivari

Nutristar S.p.A. nasce a Reggio Emilia nel 1997 specializzandosi nella nutrizione dei ruminanti da latte, sviluppando nel corso degli anni partnership in outsourcing per applicare tecnologie innovative nella produzione di alimenti nonché sistemi di consulenza tecnica per una nutrizione di precisone. Per Nutristar il benessere animale è una alimentazione costantemente equilibrata, precisa in tutte le fasi produttive, nonché ricca di foraggi.

Per questo nasce il protocollo nutrizionale Ruminology che si avvale di analisi chimiche e fisiche, di un esclusivo software, da cui deriva una gamma di linee che vanno da Erbalatte, la base foraggera indispensabile per raggiungere l’obiettivo 65foraggi /35 concentrati, fino alla creazione di una vasta gamma di integratori e mangimi con vari valori di inclusione nelle diete.

Programma

  • Non è solo produzione! Nuovi obiettivi gestionali della moderna azienda di vacche da latte. Il ruolo dell’alimentazione. Giulio Cozzi, Professare di Tecniche di Allevamento dei Bovini , Università degli Studi di Padova

  • Le simulazioni in laboratorio delle fermentazioni ruminali: dalla ricerca alla consulenza alimentare innovativa per la bovina da latte. Mauro Spanghero, Professore di nutrizione e alimentazione animale, Università di Udine

  • I Minerali. 8 anni di analisi XRF su unifeed e foraggi tra teoria e pratica: nello streaming up quali vantaggi? Paolo Berzaghi, Professore di allevamento degli animali, Università di Padova

  • Relazione pratica tra la fibra efficace per la ruminazione, peNDF, e digeribilità dell’NDF: è sempre giusto ricercare la massima digeribilità della fibra? . David Mertens, Mertens Innovation & Research LLC – Madison, Wisconsin, Stati Uniti

Organizzazione: Nutristar

Workshop

Micro-impianti a letame e scarti aprono nuove possibilità di crescita e sostenibilità alle aziende agricole

Ore 14.30, Bioenergy Village

La tecnologia più efficiente del mercato per trasformare biomasse umide in energia, è oggi alla portata anche delle piccole imprese agricole. La produzione di energia da biomasse di nullo o poco valore, aumenta l’efficienza dell’azienda migliorandone la competitività. Il digestato è un sottoprodotto stabile che apre realmente la possibilità di un ulteriore recupero di risorse e successive tecniche depurative più economiche. Svincolare la crescita aziendale dalle disponibilità di suolo agricolo è una possibilità che oggi dista solo un passo.

Organizzazione: Biolectric Italia

Convegno

Antibiotico resistenza: sicurezza alimentare e valorizzazione di prodotto verso un allevamento senza farmaci

Ore 14.30, Sala Monteverdi

Programma

  • PRESENTAZIONE PROGETTO SSafeMILK – LatteSicuro

  • Prof.Bonizzi UniMI, Meccanismi di Antibiotico resistenza Studio del resistoma del latte

  • Dott.ssa Chiara Faenza – Coop Italia, Filiera coop bovino senza antibiotici

  • Dott.Renato Colognato, biologo PhD Regolatorio Ozolea, Normativa del medicinale veterinario e ausilii non medicinali nell’allevamento bovino: endomammari ed endouterini

  • Prof.Cremonesi UniMi, Fertilitá e produttivitá: studio preliminare

  • Sicurezza alimentare e valorizzazione di prodotto presentazione collaborazioni e piani di azione con caseifici latterie e cooperative di raccolta

Organizzazione: Ozolea

Workshop

Il sistema INFIELD per la gestione delle aziende agricole 4.0.

Ore 14.30, Area Techno Village

Il sistema IN_FIELD è una proposta di Agricoltura di precisione offerta al mercato da AMA, costituita da una centralina meteo – agri da collocare sul campo coltivato e da un servizio di raccolta e gestione dei dati. IN_FIELD monitora i principali parametri meteorologici e di umidità del suolo, li censisce con cadenza oraria, li raccoglie ed elabora. Grazie ad algoritmi ed allo sviluppo di sistemi previsionali restituisce all’agricoltore un vero e proprio SSD (Sistema di supporto alle Decisioni). Un unico portale è in grado di governare la parte di campo,la flotta dei veicoli ed il parco-attrezzature e gli edifici produttivi della azienda agricola. Il sistema è fortemente flessibile, scalabile e completamente aperto.

IN_FIELD una soluzione per l’agricoltura 4.0. 

Organizzazione: AMA _ IN_FIELD

Seminario

Come migliorare le prestazioni riproduttive nella scrofa e nel verro

Ore 15.00, Area Forum

Verranno affrontate sotto diverse angolature le modalità per migliorare l’efficienza riproduttiva degli allevamenti suinicoli. Sarà data particolare enfasi a quanto la moderna tecnologia offre e come questa possa essere sfruttata al meglio.

Programma

  • Introduzione alle tematiche, Francesca Petrera, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lodi

  • Gestione del verro, produzione e conservazione del seme suino fresco e congelato, Valeria Bornaghi, Istituto Spallanzani, Rivolta d’Adda

  • Gestione della scrofa e inseminazione strumentale, Andrea Galli, CREA Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura, Lod)

  • La selezione nella specie suina, Maurizio Gallo, ANAS, Roma

  • Esperienze di campo, Giulia Pozzato, SUISEME, Modena

  • Discussione e chiusura dei lavori

Organizzazione: CREA Zootecnia Acquacoltura, Lodi

Incontro

Una nuova assunzione di responsabilità da parte di tutti gli attori della filiera: il piano strategico della cooperativa Granlatte

Ore 15.00, Sala Zelioli Lanzini

La sfida per il mondo agricolo consiste nel coniugare la sostenibilità della filiera con le nuove parole d’ordine che orientano le scelte del consumatore. Una grande cooperativa italiana si mette in gioco per un confronto mutualistico che coinvolge i consumatori.

Intervengono:

  • Dai nuovi bisogni dei consumatori alle nuove opportunità per i produttori

Denis Pantini, Direttore Area Agricoltura e industria alimentare, Nomisma

  • Il piano strategico della cooperativa Granlatte

Gianluca Ferrrari, Vice Presidente Granlatte

  • Ascoltare i bisogni dei consumatori per farne prodotti innovativi

Filippo Marchi, Direttore Generale Granarolo

  • Conclusioni

Giampiero Calzolari. Presidente Granlatte e Granarolo

Organizzazione: GRANLATTE Società Cooperativa Agricola a r.l.

Convegno

Innovazione, cooperazione, produzioni DOP. Sfide vere delle filiere lattiero casearie

Ore 15.00, Cittadella della Cooperazione – Stand D01

Al convegno parteciperanno le realtà cooperative lattiero casearie più importanti del nord Italia che affronteranno alcuni temi dei più rilevanti che il mercato pone per i prossimi anni. La cooperazione agroalimentare come affronterà le sfide dei mercati? Quali visioni per il futuro? In che modo si potrà far fronte alle esigenze dei consumatori? Le DOP saranno ancora una riposta valida per sostenere il reddito degli agricoltori/allevatori?

FABIO PERINI (Fedagri Lombardia – Presidente)

Organizzatore: FEDAGRI LOMBARDIA – ASSIMOCO

Workshop

Vasche circolari in cemento armato con casseratura Wolf per uso agricolo, industriale e impianti a biogas: vantaggi e innovazione che guarda al futuro

Ore 15.45, Bioenergy Village

Organizzazione: Wolf System srl

Workshop

Come affrontare con successo i problemi della tua Azienda?

La risposta è nell’analisi dei dati

Ore 16.00, Milk Village

Organizzazione: Tecnozoo srl

Workshop Agribertocchi | kuhn, Jcb, John Deere – Kramer, Joskin Trailer

Ore 16.00 – Area Techno Village – Padiglione 3

Organizzazione: Agribertocchi srl

Workshop

Allevamento 4.0: A che punto siamo? Come risparmiare sui costi di gestione e migliorare la produttività.

Ore 17.00, Milk Village

Siamo quello che respiriamo e lo sono anche i nostri animali. Un animale che vive bene produce di più e meglio. Controllare i livelli dei gas nocivi, i consumi elettrici, quelli idrici e tanti altri parametri può aiutare l’allevatore a risparmiare sui costi di gestione, aumentando di fatto la produttività. Plinio è l’alleato giusto per prenderti cura del tuo bene più prezioso, ovunque ti trovi.

Organizzazione: Cynomys srl