Tecnozoo alle Fiere Zootecniche di Cremona, focus sul benessere animale

Tecnozoo è un’azienda presente nel panorama zootecnico nazionale ed estero da oltre 30 anni. La filosofia che da sempre contraddistingue la nostra azienda è orientata alla ricerca del miglioramento nel sistema di allevamento in tutti i suoi aspetti: nutrizionali, gestionali, sanitari ed economici. Proprio in questa ottica negli anni si sono sviluppati in seno all’azienda dei gruppi di lavoro che si occupano, ognuno in modo specifico, di una sola categoria di animali da reddito: vacche da latte, vitelloni, vitelli a carne bianca, avicoli, suini, conigli.

Anche quest’anno Tecnozoo parteciperà alle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona 2018 e si concentrerà in modo particolare su un tema di grande importanza come il benessere animale. Ne abbiamo parlato con Alice Vanzetto: «Abbiamo scelto di partecipare alle Fiere Zootecniche di Cremona – ci ha spiegato – perché sono la principale fiera in Italia completamente focalizzata sulle vacche, l’animale su cui ci concentriamo principalmente nel nostro lavoro di produttori di mangimi complementari».

In particolare avete scelto di porre l’accento su un tema specifico per questa edizione?

«Il tema di cui parleremo a Cremona quest’anno sarà il benessere animale per una maggior produttività, quindi dalla salute all’incremento economico. Il successo economico degli allevatori passa anche dalle condizioni di salute dell’animale, che sono la premessa per ottenere ottimi risultati economici. Abbiamo visto in molti allevamenti come migliorando la Gestione sanitaria, nutrizionale e manageriale si possa avere animali più sani, produttivi e fertili. Di conseguenza l’allevamento risulta più redditizio».

Cosa porterete in Fiera?

«Presenteremo la nostra linea di mangimi complementari e minerali a supporto di razioni per esaltare Tasso di Concepimento, Tasso di Fertilità e altri indicatori di sanità e produttività dell’allevamento. Inoltre per seguire l’allevatore a 360° Tecnozoo ha selezionato i migliori prodotti tra sementi, imballaggi, sanitizzanti e abbeveratoi».

Perché essere presenti a Cremona?

«Contiamo che la promozione e il richiamo siano tali da avere più visitatori europei e non, per aprire anche altri mercati e ampliare quelli in cui già lavoriamo».