Eu: flessibilità sulla scadenza delle domande PAC

I paesi dell’UE che desiderano estendere il termine entro il quale gli agricoltori possono presentare le loro domande di pagamenti diretti e alcune richieste di pagamento nell’ambito dello sviluppo rurale, potranno farlo. Lo ha confermato il Commissario Phil Hogan.

Il Commissario Hogan ha confermato che la scadenza sarà prorogata dal 15 maggio al 15 giugno 2018, sebbene spetti agli Stati membri decidere se utilizzare l’estensione. Un regolamento formale di attuazione che conferma come l’estensione sarà presto adottata dalla Commissione.

Il Commissario Hogan ha dichiarato: “La decisione della Commissione di prorogare questo termine andrà a beneficio degli agricoltori concedendo loro un ulteriore mese in cui presentare le domande. La decisione risponde direttamente a una richiesta di un certo numero di Stati membri che stanno attuando modifiche alle loro sistema a seguito di una maggiore flessibilità nell’amministrazione dei pagamenti diretti decisa nel cosiddetto regolamento Omnibus all’inizio dell’anno, che ha comportato la riorganizzazione dei sistemi informatici, le modifiche alle procedure e le attività di sensibilizzazione nei confronti dei beneficiari per informarli dei nuovi requisiti legali”.