Esenzione IMU anche per coltivatori diretti e IAP pensionati

Importante chiarimento dal Dipartimento delle Finanze, che ha fatto sapere che l’esenzione dall’IMU per i terreni agricoli a favore dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali include fra le categorie beneficiarie anche i già pensionati, iscritti nella previdenza agricola e che proseguono nella condizione dei propri terreni. Il chiarimento è contenuto nella risoluzione n.1/DF del 28 febbraio 2018.

Questi i criteri per usufruire dell’agevolazione:

• Possesso del fondo
• Persistenza dell’utilizzazione agro-silvo-pastorale, mediante l’esercizio di attività dirette alla coltivazione del fondo stesso
• Qualifica soggettiva di coltivatore diretto o di imprenditore agricolo professionale
• Iscrizione alla previdenza agricola

Mentre a una lettura del documento diramato dal Dipartimento non viene richiesto dal legislatore che CD e IAP traggano dal lavoro della terra la loro esclusiva fonte di reddito, inoltre l’obbligo di iscrizione alla previdenza dei coltivatori diretti, dei coloni e dei mezzadri non viene a meno a causa della percezione di un trattamento pensionistico.