Risorse idriche e agricoltura: al via i bandi PRIMA

PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area) è un progetto europeo che mira a trovare soluzioni innovative nell’area mediterranea nel settore dell’approvvigionamento idrico e dei sistemi alimentari. È stato avviato da 19 Paesi del bacino del Mediterraneo, di cui 11 membri della UE, 3 Paesi Associati ad Horizon 2020 (Israele, Turchia e Tunisia); 5 Paesi Terzi del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Libano, Marocco e Giordania).

Con un budget di quasi 500 M€ in 7 anni (220 milioni arriveranno dalla Commissione europea nell’ambito del Programma quadro per la ricerca Horizon 2020, 274 milioni dai 19 Paesi partecipanti), PRIMA costituisce uno strumento che, oltre a supportare una ricerca di eccellenza, promuove il dialogo e la cooperazione fra i Paesi euro-mediterranei per uno sviluppo economico e sociale sostenibile e duraturo nel tempo.

La finalità è quella di garantire la disponibilità delle risorse idriche a lungo termine, lavorando sia sul miglioramento delle tecnologie a disposizione, sia stabilendo limiti di consumo di acqua e di energia in determinate regioni. Stretto è il collegamento con l’agricoltura, per la quale risulta sempre più importante arrivare a una ottimizzazione delle risorse idriche rispetto alle produzioni in un’ottica di riduzione dell’impatto ambientale.

Università, enti e organismi di ricerca, imprese ed associazioni no profit possono presentare progetti di ricerca e innovazione sulle tematiche previste dai bandi e nei settori dell’efficienza nell’uso delle risorse idriche, dell’agricoltura sostenibile e del comparto agroalimentare.

E proprio a proposito di gestione e ottimizzazione delle risorse idriche, a CremonaFiere si terrà la prossima edizione di Watec Italy 2018, la mostra-convegno dedicata alle tecnologie per il trattamento delle acque e il controllo ambientale organizzato dall’israeliana Kenes Exhibitions, e che si terrà proprio all’interno della cornice della prossima edizione delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona 2018.

Per maggiori informazioni si possono consultare i siti: